25 ASSOCIAZIONI PROPONGONO ALLA REGIONE UN PROGETTO DEL 2005 PER UN ACCOGLIENZA DIGNITOSA DELLE PERSONE DISABILI NEGLI OSPEDALI

25 Associazioni pugliesi si rivolgono alla III Commissione consiliare della Regione Puglia per far approvare un progetto che darebbe la possibilità alle strutture ospedaliere della Regione Puglia di poter accogliere dignitosamente le persone con disabilità, le quali, attualmente, riscontrano molte difficoltà, quando devono accedere agli Ospedali.

Pertanto, il 5 febbraio hanno inviato la presente missiva.

Alla c.a. dei Vice Presidenti della III Commissione della Regione Puglia – Assistenza sanitaria e Servizi Sociali

Cons. Renato Perrini

Cons. Vincenzo Di Gregorio

 OGGETTO: richiesta di audizione alla III Commissione – Assistenza sanitaria, Servizi Sociali, per l’adozione del progetto denominato D.A.M.A. (Disabled Advanced Medical Assistance), finalizzato ad una adeguata assistenza ospedaliera delle persone con disabilità

Il sottoscritto Sig. Francesco Vinci, Presidente dell’Associazione “Contro le Barriere” e in nome delle n. 25 seguenti Associazioni: A.R.I. Anna, A.S.A.M.S.I., ATO Puglia, A.TRA.T., AUSER Taranto, AVO Taranto, Comitato 16 Novembre, Comitato Cittadino SUPERAbili, Comunità Emmanuel, Cooperativa Socale Erca, Cuori Solidali, Disabili Attivi, DeepGreen, Eidos 72029, Fondazione M.G., Genitori Tosti, Gli Amici del leone, Itaca, La Mediana, Like, NPS Puglia, Progentes, Progetto Icaro, Università popolare di Zeus e Vite da colorare, nell’allegare alla presente un documento cronologico, contente i riferimenti sottostanti, e la copia della sintesi schematica del progetto D.A.M.A. e facendo riferimento:

  • alla Tavola Rotonda, svolta il 28 ottobre 2005, presso l’Aula Magna del Policlinico di Bari, durante la quale viene presentato il progetto D.A.M.A., già presente in molte regioni d’Italia, concernente l’accoglienza ospedaliera delle persone con disabilità, realizzato insieme all’ARES (oggi ARESS) e che ottenne un finanziamento nazionale di 12 milioni di euro destinato alla Regione Puglia, al fine di assumere per 3 anni (3.904.656 annui), 12 figure professionali in ognuno dei sei ospedali delle sei province pugliesi (quindi 72 professionisti: medici, psicologi, infermieri, assistente sociale e altre figure), ma, a causa del dissesto sanitario, il finanziamento nazionale, fu scostato su altri capitoli della Regione;
  • alle Giornate Informative per le Associazioni del territorio sul progetto D.A.M.A., svolte nei sei capoluoghi di Provincia (Bari, Brindisi, Lecce, Taranto, Foggia e Barletta) nel mese di Giugno del 2008;
  • alla Deliberazione della Giunta Regionale n. 1408 del 12.08.2020, nella quale veniva destinato all’avviamento del progetto D.A.M.A., l’importo di euro 250.000,00 per l’ultimo quadrimestre 2020;
  • alla nota del 16.09.2020 (prot. 66690) della Direzione Sanitaria dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico-Giovanni XXIII di Bari, nella quale veniva trasmessa la proposta attuativa del progetto D.A.M.A.;
  • all’autorizzazione del 17.09.2020, trasmessa dal Dipartimento Promozione della Salute, con la quale esortava la “tempestiva attuazione “ del Progetto, ma, senza alcun seguito;
  • all’emergenza Covid, che amplifica l’urgenza di accogliere dignitosamente le persone con disabilità gravi nelle strutture ospedaliere nella propria regione, considerando anche che molte famiglie, non possono usufruire agevolmente dei controlli al nord Italia.

 Chiede

             alle Gent. me SS VV, di essere ascoltato/i, al fine di condividere in modo costruttivo le criticità e  proporre l’attuazione del progetto D.A.M.A. anche qui in Puglia, come avviene da 20 anni in altre realtà del Centro Nord Italia.

Si precisa che tale Progetto, così come fu approvato e finanziato senza alcun seguito, 15 anni fa, allo stesso modo è stato deliberato della Giunta Regionale n. 1408 del 12.08.2020 senza avere alcun seguito.

Vista la necessità di tale servizio negli ospedali per le persone con disabilità, nella certezza che accogliate detta richiesta, il sottoscritto, in nome delle Associazioni rappresentate in questa circostanza, rimane in attesa di un cortese riscontro alla presente.

Cordiali saluti.

Sig. Francesco Vinci

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *