25 novembre 2011: una delegazione di studenti dell’Istituto “Pertini-Fermi”, che hanno svolto un percorso di studi sui beni confiscati alla mafia e concessi per usi sociali, visitano i locali che ospiteranno la sede operativa della Consulta sulla Fragilità presso il Comune di Taranto, il primo esempio a Taranto di un bene prima nelle mani di mafiosi, ora utilizzata per una nobile causa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *