Piano per l’accessibilità a Scandicci

Gonews.it del 16-02-2017

Piano per l’accessibilità a Scandicci, senza barriere architettoniche tutti gli esercizi pubblici

SCANDICCI. Un piano per rendere visitabili ai disabili tutti gli esercizi pubblici cittadini, assieme ad incentivi economici per interventi di abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali all’interno di immobili come negozi, appartamenti e condomini. La Giunta Comunale ha approvato un documento sul tema dell’accessibilità che riprende i punti programmatici del Sindaco Sandro Fallani, e che impegna l’Amministrazione ad inserire nei regolamenti, negli atti e nei documenti dell’ente provvedimenti finalizzati all’abbattimento delle barriere architettoniche e sensoriali in ambienti pubblici e privati. Grazie agli indirizzi contenuti nell’atto, presto tutti i titolari di esercizi pubblici che intervengano con lavori nella propria attività, oppure nei casi di subentro, dovranno rendere il proprio fondo visitabile ai disabili nel giro di 12 mesi, pena una sanzione; gli introiti derivanti dalle sanzioni confluiranno in un fondo vincolato abbattimento delle barriere architettoniche in edifici e spazi pubblici, o privati aperti al pubblico; il documento approvato dalla Giunta impegna l’Amministrazione Comunale ad aggiornare con queste disposizioni i propri regolamenti. 

Tra gli altri impegni per il Comune vi è quello di “Sviluppare modalità di incentivazione economica da attribuire a chi ne faccia richiesta mediante bando pubblico, al fine di sostenere economicamente sia i commercianti che i soggetti privati per interventi agli immobili (negozi, appartamenti e condomini) con lo scopo di renderli almeno visitabili”.

________________________________________________

I soci dell’Associazione “Contro le Barriere”, nel nuovo anno incominciato da poco, vi rivolgono questo appello caloroso, sperando che comprendiate le motivazioni che li hanno spinti a farlo. 

Con soli 8,33 centesimi di euro al giorno (30 euro annuali) potresti diventare socio della nostra Associazione, dimostrando la tua solidarietà a chi, quotidianamente, si adopera per migliorare le condizioni sociali delle persone con disabilità (bisogni espressi e non espressi), battendosi per la rimozione degli ostacoli fisici (barriere architettoniche), morali (barriere culturali), delle barriere visive e della comunicazione, nonché per migliore la condizione delle persone che vivono in condizioni di svantaggio economico.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *