Resoconto della Giornata internazionale delle persone disabili a Taranto

Il 3 Dicembre 2018, dalle ore 9:30 alle 12:30, presso la Biblioteca Comunale “Acclavio”, in occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità, istituita sin dal 1982 dall’Assemblea generale dell’ONU, l’Associazione “Contro le Barriere” e la Federazione Pugliese Donatore Sangue Pugliese rappresentate dalle sezioni di Massafra e Laterza, nell’ambito dell’avviso del CSV Taranto “Idee di rete per …”, hanno organizzato l’ evento denominato “La donazione del sangue non ha barriere”, al fine di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo ai temi della disabilità, ancora troppo stigmatizzata e oggetto di “distorsioni” cognitive, nonché sull’importanza vitale della donazione del sangue.

La giornata ha avuto inizio con la visione del seguente filmato,

seguito dall’intervento del Sig. Francesco Vinci, Presidente dell’Associazione “Contro le Barriere”, il quale ha presentato la campagna di crowdfunding “Tutti al mare”, al fine di dotare un tratto di spiaggia pubblica del litorale tarantino di una “oasi” nella quale le persone con disabilità motorie potranno accedere al mare in autonomia.

Dichiara il Sig. Vinci «La nostra associazione da quasi 15 anni, persegue un obiettivo, che siamo costretti a denominarlo “sogno”, perché non riusciamo a realizzarlo dovuto alla scarsa sensibilità e poca considerazione dimostrata fino ad ora degli amministratori locali nei confronti dei bisogni delle persone disabili. Ci riferiamo alla possibilità di attrezzare un tratto di spiaggia pubblica, con strutture ed elementi del tutto accessibili alle persone con disabilità motorie, dall’arrivo alla spiaggia fino al bagno in mare».

Intanto, il 30 agosto di quest’anno, presso lo Yachting Club a San Vito (Taranto), l’Associazione “Contro le Barriere riceve un assegno di 1.829 euro per acquistare due carrozzine “Sand & Sea”  che permettono alle persone disabili di potersi fare un bagno in autonomia.

Questo assegno è stato il frutto raccolto in una campagna di crowdfunding “Anche nel dolore c’è respiro…”, ideata dalla Sig. ra Danila Giaffreda, la quale ha voluto ricordare la scomparsa del padre Marcello, realizzando qualcosa di concreto e attivo per la città di Taranto.

Continua Francesco Vinci «Queste due carrozzine, potranno diventare parte integrante per realizzare un piccolo sogno, che potrà diventare una realtà se entro il 31 dicembre di quest’anno, se riusciremo a raccogliere attraverso le donazioni, l’importo di 12.900 euro. A tale proposito abbiamo predisposto una piattaforma “Tutti al mare” e, al momento abbiamo raccolto 2.334 euro, tra cui risulta l’importo ricevuto per l’acquisto delle due carrozzine “Sand & Sea”. Pertanto, faccio un appello ai presenti di donare nelle modalità indicate nella piattaforma, seguendo l’esempio dei soci della Banca di Taranto e di altre persone che lo hanno fatto fin da ora».

Questo è il link della piattaforma: https://www.retedeldono.it/it/progetti/contro-le-barriere/tutti-al-mare

Dopo questa presentazione, la dott. ssa Iole Monacelli , psicologa e psicoterapeuta, anticipa la visione del  cortometraggio “Il circo della farfalla”,

invitando i presenti a riflettere sul significato che i più attribuiscono alla disabilità, e cioè come condizione di limitazione e sofferenza psicofisica, cercando di instillare un pensiero più positivo e propositivo guardando alla persona con disabilità come un soggetto attivo capace di ” autodeterminarsi” e non come soggetto passivo fruitore di servizi assistenziali.

Nel cortometraggio “Il circo della farfalla”, il protagonista, affetto da una disabilità grave, riesce a riscattare la propria esistenza, dimostrando prima a se stesso e poi agli altri che ciascuno, a seconda delle proprie potenzialità può realizzare qualcosa di utile da mettere al servizio della società…

Alla fine del cortometraggio, la Dott. ssa Iole Monacelli ha condotto con i presenti, di cui la maggior parte erano studenti dell’istituto “Liside” e del Liceo “Aristosseno”, un dibattito interattivo dal quale sono emersi contribuiti importanti sia da parte degli adolescenti che dagli altri partecipanti, contribuiti che lasciano ben sperare in una “rivoluzione di pensiero” che porti a guardare alla persona disabile in termini di valorizzazione delle potenzialità insite in ciascuno, ma soprattutto ci si adoperi a mettere in atto non politiche sociali orientate all’assistenza bensì politiche che abbattino le barriere e favoriscano occasioni di enpowerment. Emblematico quanto sottolineato da una persona  disabile presente, affermando  che accettando l’esistenza di un limite, si possono scoprire potenzialità delle quali siamo in possesso.

Interviene, anche, il prof. Salvatore Marzo, Dirigente scolastico del Liceo “Aristosseno” e Reggente dell’Istituto “Liside”, il quale si è complimentato del format di questo evento ed ha approfittato per annunciare che a presto saranno rese accessibili le palestre dei due plessi.

Successivamente, è intervenuto il dott. Giuseppe Tulipani, Garante delle persone disabili della Regione Puglia, il quale ha esposto quanto da lui svolto dal 28 marzo 2018, data nella quale è stato investito di questo titolo.

Ho incontrato – dichiara il dott. Tulipani – molte associazioni della Regione Puglia per conoscere ed accogliere le istanze riguardo alle tante problematiche esistenti nel campo delle varie disabilità, soprattutto, nel campo dell’autismo e delle disabilità intellettive. Tutto questa fase di ascolto, servirà a creare un piano degli interventi da attuare per la risoluzione di esse”. 

Plaude il presente evento per il format utilizzato, il quale attraverso la visione del cortometraggio “Il circo della farfalla” tutte le persone vengono spinte a discuterne in merito per comprendere che, la disabilità è una condizione sociale più che medica, ed eliminando le barriere mentali la disabilità può diventare un opportunità per la realizzazione della persona.

In conclusione l’ avv. Gaia Silvestri, Presidente della Fidas di Massafra ha  presentato l’evento denominato “La donazione del sangue non ha barriere”, che si è svolto a Massafra il 7 dicembre 2018, presso il Teatro Comunale.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *