Droga, alcol e musica trap

Continuano i laboratori formativi organizzati dalla nostra Associazione in  e “Bambinibambù” calendarizzati ogni mese dal mese di novembre dell’anno scorso .

I due successivi, rispettivamente, hanno riguardato il problema del bullismo e l’inclusione sociale pelle persone con la sindrome dell’autismo, il presente, “Droga, alcol e musica trap – Una lettura critica dopo la tragedia d Corinaldo, si svolgerà lunedì 28 gennaio, dalle ore 9:00 alle 13:00, presso il Salone di Rappresentanza della Provincia di Taranto (Via Anfiteatro, 4).

Questo laboratorio formativo, come, è stato anche per gli altri già svolti, sarà condotto da Dott. Francesco Paolo Romeo, studioso dell’età evolutiva e Giudice onorario del Tribunale dei minori di Taranto..

Dopo quanto accaduto l’8 dicembre dell’anno scorso a Corinaldo, con quelle immagini di dolore ancora negli occhi, dopo tutte le polemiche che hanno caratterizzato i dibattiti in quella fase detta di “luna di miele” ora solo un ricordo lontano, abbiamo ritenuto importante dialogare con gli studenti, per ritornare ad essere NOI i loro MODELLI, e non le bottiglie, lo spinello, la cocaina, il gioco d’azzardo.

Ciò sarà fatto insieme ad una paladina della Giustizia, il Procuratore Minorile Dott. ssa Pina Montanaro, e con gli amici di sempre che credono in una svolta culturale per la nostra comunità.

La tragedia di dicembre scorso a Corinaldo, ha gettato tutti nello sconcerto, sicuramente di fronte l’inaspettato, ma anche di fronte ad una gioventù, per così dire, in “eccessivo movimento”; iperattiva, non controllata negli impulsi, con grande probabilità in cerca di “tutori di resilienza” che sappiano nuovamente fermarli, “contenerli” cioè educativamente e rispettare una volta per tutte quanto avrebbero pure da dire.

E questo è ancora più vero in un tempo narcisista, questo, in cui gli adulti non sanno più come “tenerli a mente”, ovvero valorizzarli sia per quello che provano emotivamente, sia per quello che realizzano coi loro pensieri.

Perché i nostri giovani si drogano e consumano sempre più bevande alcoliche?

Perché sono così sedotti da cantanti che nei testi delle loro canzoni veicolano contenuti così poco attenti della relazione, dei valori e delle regole della nostra società?

Come mai gli adulti non riescono più ad essere per loro quei modelli a cui tendere, indispensabili per orientarne il futuro?

Ne parleremo assieme agli studenti degli Istituti “Cabrini” e “Pacinotti” e alle famiglie che vorranno partecipare giorno 28 gennaio, dalle ore 9.00 alle ore 12.30, presso il Salone di Rappresentanza del Palazzo del Governo di Taranto.

Teniamo a rimarcare la necessità di affrontare argomenti del genere, al fine di superare quelle barriere culturali e smuovere gli ostacoli che impediscono la partecipazione alla vita sociale delle persone che possano trovarsi in difficoltà psicologiche, mentali e/o fisiche.

APPROFITTIAMO DI QUESTA OCCASIONE PER CHIEDERVI  MENO DI QUATTRO MINUTI DEL VOSTRO TEMPO PER ASCOLTARE E VEDERE IL SEGUENTE VIDEO-MESSAGGIO, RENDENDOCI DISPONIBILI PER ULTERIORI INFORMAZIONI.

G R A Z I E ! 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *