LA DISABILITA’ NON E’ UN LIMITE

A partire dalle ore 9:00 di martedì 13 luglio 2021, 22 Associazioni pugliesi, ritornano e a protestare nei pressi la Presidenza della Regione Puglia sul Lungomare N. Sauro a Bari, per ottenere quanto richiesto il 15 giugno. 

Le richieste sono le seguenti:

  1. omogeneità di metodica di approvvigionamento degli AUSILI in tutte le ASL pugliesi, garantendo l’appropriatezza prescrittiva ed evitando eventuali danni erariali per spreco di denaro pubblico qualora fossero autorizzati ausili non idonei e/o di qualità scadente rispetto alle esigenze oggettive dei singoli pazienti, affinchè non si verifichino episodi discriminatori fra pazienti nella stessa regione. Le associazioni manifestanti sollecitano inoltre l’aggiornamento del nomenclatore degli ausili fermo al 1999 e di cui la Regione Puglia deve farsi portavoce a livello nazionale insieme alle associazioni;
  2. omogeneità di incremento di unità infermieristiche in base ai bisogni territoriali ed omogeneità di accesso al servizio di ASSISTENZA INFERMERISTICA domiciliare in tutta la regione con equità delle ore per tutti gli aventi diritto affinchè non si verifichino episodi discriminatori fra pazienti nella stessa regione;
  3. qualora le ASL BAT, FG, BR, LE, TA non avessero ancora accolto le istanze delle associazioni, di adeguarsi a quanto già effettuato dalla ASL BA affinché non si verifichino episodi discriminatori fra CAREGIVERS della stessa regione e venga quindi concesso il permesso a tutti i caregivers pugliesi di potersi allontanare dal domicilio dell’assistito nel momento in cui sono presenti gli operatori socio-sanitari delle cooperative;
  4. omogeneità di accesso alla misura PRO.V.I./DOPO DI NOI per tutti gli aventi diritto, eliminando la barriera di accesso rappresentata dalla richiesta di fidejussione e dalla richiesta di anticipo delle spese per tutti i possibili beneficiari meno abbienti, condizione che ha reso il bando in corso discriminatorio ed accessibile solo da parte di disabili benestanti economicamente, nonchè rendere la compilazione del progetto meno complicata in maniera tale da non dover necessariamente rivolgersi agli Enti accreditati dalla Regione Puglia che, per altro, richiedono un compenso del 7% sull’importo dell’intero progetto, somma risparmiata che potrebbe essere utilizzata per ulteriori benefici direttamente a favore del disabile. La Regione Puglia valuti la possibilità di ritornare alla prassi precedente quando era la stessa Regione ad accollarsi le spese di compilazione del progetto, buone prassi che chissà perché vengono sempre eliminate;
  5. evitare ulteriori valutazioni UVM per i gravissimi già accertati aventi diritto all’ASSEGNO DI CURA, non prevedere la presentazione della domanda a sportello definire la durata del bando dell’assegno di cura con scadenza triennale vista la mancanza dei tempi tecnici e la precarietà dovuta alla pandemia ancora in corso, le associazioni chiedono espressamente che il contributo covid19 venga prorogato fino a fine 2021. Chiedono altresì che entro il mese di ottobre venga urgentemente predisposto il nuovo bando, di concerto ed in accordo con le associazioni, da pubblicare il 1° gennaio 2022.

Le persone con disabilità non chiedono privilegi o favori compassionevoli, ma diritti esigibili, atti a facilitare le loro vite già complesse e complicate da malattie spesso altamente invalidanti o con esiti prematuramente nefasti e per cui non possono e non devono attendere ulteriormente.

Non essendo stati rispettati i tempi di attuazione pattuiti durante la precedente manifestazione ed essendo state disattese diverse istanze, le associazioni hanno deciso di disertare i tavoli tecnici e di ritornare a manifestare dalle ore 9 del 13 luglio 2021 presso la Presidenza della Regione Puglia sul Lungomare N. Sauro a Bari condividendo con l’opinione pubblica le proprie istanze.

1.STOP ALLE BARRIERE

2.MOVIMENTO RIVOLUZIONE UMANA

3.CONSLANCIO

4.SFIDA

5.INSIEME PER UN TRAGUARDO

6.A.MA.R.A.M. APS

7.CONTRO LE BARRIERE

8.DISABILI ATTIVI

9.ANFFAS PUGLIA

10.ASSIEME ONLUS

11.COMITATO 16 NOVEMBRE

12.VITE DA COLORARE

13.AID KARTAGENER ONLUS

14.ASSOCIAZIONE SCLEROSI TUBEROSA APS

15.AIP REFERENTE PUGLIA E BASILICATA

16.SCIENZA E VITA (CERIGNOLA FG)

17.ASSOCIAZIONE NAZIONALE PEMFIGO

18.PROGENTES APS/ETS

19.ASSOCIAZIONE DEEP GREEN

20.ADI ASSOCIAZIONE DISABILI INSIEME

21.UNITI PER I RISVEGLI

22. SOVERATO 2000

C’è da aggiungere le mancate risposte della Regione riguardo a due audizioni alle Commissioni consiliari regionali: la prima riguarda la richiesta di integrazione alle linee guida di accessibilità alle spiagge pubbliche   https://www.controlebarriere.org/2021/03/12/34-associazioni-pugliesi-non-transigono-sulle-loro-richieste-e-puntano-ad-altro/   e la seconda riguardo ad un progetto concernente l’accoglienza delle persone disabili nelle strutture ospedaliere https://www.controlebarriere.org/2021/02/07/25-associazioni-propongono-alla-regione-un-progetto-del-2005-per-un-accoglienza-dignitosa-delle-persone-disabili-negli-ospedali/

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *