6 OTTOBRE 2020: DISABILI ATTIVI COMPIE UN ANNO

Tutto ha inizio il 18 ottobre 2019, quando delle persone disabili di 16 Comuni della Regione  Puglia, presso la sede del Consiglio della Regione Puglia, hanno costituito il Comitato “Disabili Attivi”, al fine di concordare con il Garante delle persone disabili della Regione Puglia, Dott. Giuseppe Tulipani, azioni e proposte, per risolvere le varie problematiche che, riscontrano, quotidianamente, le persone disabili e di  competenza regionale, tanto che il 25 novembre 2019, stipulano con il Garante un Protocollo di Intesa, alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale della Puglia.

Il 6 dicembre 2019, appunto un anno fa, decidono di costituirsi in Associazione di Volontariato, per essere riconosciuti istituzionalmente da tutti gli Enti Pubblici, ed il 14 gennaio 2020, presso una sala della sede del Consiglio della Regione Puglia,  nella loro prima     Assemblea dei soci, nominano i  componenti degli Organi Direttivi, due per ognuno delle n. 6 province della Regione Puglia, al fine di poter essere meglio radicati in tutto il territorio regionale.

Si riportano qui di seguito, le  azioni più importanti che svolgeranno, in virtù del Protocollo di Intesa:

  • sollecitare i Comuni, per mezzo della Regione, a dotarsi dei P.E.B.A. (Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche);
  • rendere fruibili i trasporti pubblici (bus e treni) comunali, provinciali e regionali rilasciando una tessera unica gratuita per l’uso degli stessi alle persone disabili;
  • migliorare l’accessibilità delle spiagge pubbliche, con zone attrezzate;
  • favorire il turismo accessibile;
  • migliorare le erogazioni delle protesi e degli ausili;
  • incentivare l’inclusione lavorativa, attuando scrupolosamente la legge 68/99;
  • rimuovere le insorgenze di malattie tumorali, dovute all’inquinamento dell’aria e del terreno (es. le tragiche condizioni ambientali della città di Taranto e di Brindisi e dei Comuni limitrofi).

Queste sono le due locandine dei loro primi due incontri pubblici, nei quali dopo aver illustrato il Protocollo di Intesa del 25 novembre 2019, insieme al Garante delle persone disabili della Regione Puglia, Dott. Giuseppe Tulipani, hanno affrontato varie problematiche.

In primis, sono stati messi in evidenza, i notevoli ritardi da parte dei Comuni nell’attuazione dei P.E.B.A. (Piani per l’Eliminazione delle Barriere Architettoniche),  previsti da una legge datata 1986; le discrepanze tra i vari Comuni della Regione Puglia riguardo la sosta nei parcheggi contrassegnati dalle strisce blu, ed, anche riguardo all’interpretazione legislativa, riguardo all’accesso alle zone al traffico limitato (ZTL) ai veicoli muniti di contrassegno, tanto che esistono vari contenziosi in merito; le difficoltà per le persone in carrozzina, nell’accedere ai trasporti pubblici, locali,  provinciali e regionali, sia per i mezzi che per le fermate inaccessibili.

Problematiche, che rendono difficile la mobilità negli ambienti urbani delle persone disabili e che vengono incrementate dalla difficoltà nell’ottenere ausili idonei alla loro mobilità, dovuto al fatto che la Regione per risparmiare, invita gli Uffici Protesi territoriali a concedere il meno possibile protesi, ortesi ed ausili, senza  tener conto delle esigenze degli utenti, delle prescrizioni dei dottori specialisti  e disattendo le leggi in merito.

Per risolvere le problematiche esposte, durante questi due incontri, è emersa l’importanza di mettere in rete i Sindaci dei Comuni della Regione Puglia, il Garante e l’Associazione “Disabili Attivi”, al fine di creare un  punto d’incontro fra le esigenze delle persone disabili e le pubbliche amministrazioni, le quali essendo, troppo spesso, costituite da persone al di fuori di tali problematiche, rischiano di spendere denari pubblici in progetti che, poi, nonostante, la “buona volontà“, diventano comunque inutilizzati. Inoltre, è scaturita l’importanza della partecipazione delle Associazioni di categoria alle Commissioni Consiliari dei Comuni.

Di fondamentale interesse, dal punto di vista medico e curativo, è stato l’intervento del  Dott. Felice Spaccavento, che ha concluso l’evento svolto a Taranto, il quale ha parlato delle proprietà  della cannabis, che viene utilizzata per alleviare dal dolore le persone con varie patologie invalidanti, e, che per ogni di queste, necessita prescrivere cure personalizzate. Nel rispondere a vari quesiti posti dai presenti a questo incontro, ha dichiarato che bisogna sburocratizzare le pratiche per accedere all’uso della cannabis, e per fare ciò, serve attivare una  rete di formazione e di ricerca,  tutelando i pazienti con   dignità, non etichettandoli come tossici o drogati ed altre offese che si ascoltano in giro, nell’ambito medico.

Avrebbero voluto organizzare altri incontri pubblici, ma, purtroppo, nel mese di   marzo ed aprile, sono stati costretti, come tutti gli italiani, a rimanere chiusi in casa, a causa del virus covid19. Grazie all’esistenza di piattaforme come Zoom e Skype, ogni settimana si sono riusciti ad  incontrarsi in video conferenza. A rendere irto il loro percorso, è stata la scomparsa improvvisa del Garante delle persone disabili della Regione Puglia, Dott. Giuseppe Tulipani, occorsa il 28 marzo 2020.

Il 26 giugno 2020, si sono incontrati per la loro seconda Assemblea dei Soci, presso una sala della sede del Consiglio  della Regione Puglia, ma, prima, in virtù di accordi che avevano presi con il Presidente del Consiglio della Regione Puglia, Sig. Mario Loizzo, hanno  provveduto a far piantare un alberello di limone, ricevuto in donazione dalla ditta “L’Angolo Verde” di Francavilla Fontana (BR), in un giardino della struttura che ospita il Consiglio  della Regione Puglia, per ricordare la scomparsa del Dott. Giuseppe Tulipani, occorsa il 28 marzo 2020.

 

Il 1° agosto 2020, presso il “Parco del  Sorriso” dell’ASL Taranto a  Grottaglie, convocano in  una  conferenza stampa “La politica regionale al servizio della disabilità“, i 6 candidati alla presidenza della Regione Puglia, in virtù delle elezioni del prossimo 21 settembre, per proporli di  sottoscrivere un documento di intenti, che prevede tra i suoi punti  principali, l’approvazione delle linee guida regionali sui P.E.B.A.,         l’istituzione di un registro regionale delle persone con disabilità gravissima, per il riconoscimento di un beneficio economico, e la riforma delle modalità di erogazione degli ausili.

Alla conferenza stampa si sono presentati,  quattro dei sei candidati alla Presidenza della Regione Puglia, Prof. Bruni Pierfranco, Dott. Conca Mario, On. Fitto Raffaele e Dott. Ssa Laricchia Antonella; mentre, gli altri due, Dott. Emiliano Michele e l’On. Scalfarotto Ivan, hanno preferito non esserci, pur essendo stati   invitati a partecipare, insieme agli altri, sin dal 14 luglio.

I quattro candidati Presidente presenti, sono intervenuti sul contenuto del documento di intenti da noi propostogli e condiviso da altre Associazioni: A.R.I. Anna onlus, Comitato 16 Novembre,   Contro le Barriere, Eidos 72029, Italiabile onlus e Sherwood.

Ai loro interventi si sono aggiunti, quelli dei convenuti, che hanno rimarcato alcuni punti contenuti nel documento di intenti, tanto da indurre i quattro candidati alla Presidenza della Regione Puglia a sottoscriverlo senza indugio. Da questa conferenza stampa è emersa, l’ indispensabilità del confronto fra le istituzioni ed i soggetti fruitori dei servizi che la Giunta regionale andrà a disciplinare, mettendo fine cosi a prassi paradossali le quali spesso rendono difficoltosa la fruizione dei servizi a chi li necessita.

Il 9 agosto a Ceglie Messapica (BR), presso il palazzo di Città, incontrano il  Presidente del Consiglio dei Ministri,  Dott. Giuseppe Conte, durante il quale, abbiamo esposto suggerimenti propositivi e concreti in  merito ad alcune revisioni normative, riguardante la legge 68/99, come utilizzare al meglio i finanziamenti delle Associazioni nazionali di categoria, l’ampliamento della platea dei beneficiari,  previsto dal Decreto Legislativo del mese di agosto 2020, riguardante l’aumento di tutte le pensioni minime di invalidità civile e non solo ad una parte, e la partecipazione attiva dell’Associazione  nelle commissioni parlamentari.

A conclusione dell’incontro, il Premier ha chiesto a “Disabili Attivi”, di svolgere una collaborazione attiva con le attività del governo con l’auspicio di una maggiore efficacia dei provvedimenti da adottare. L’Associazione a ringraziamento della cordialità e totale disponibilità al dialogo ha omaggiato il Presidente con un gadget  associativo, ponendo la sua firma su uno di questi.

 

Il 5 settembre 2020, nell’incantevole cornice del Viale del Tramonto di Taranto, presso lo stabilimento balneare “Lido San Michele”, dove si può godere della brezza marina e di un tramonto meraviglioso, l’Associazione “Disabili Attivi”, ha regalato uno sfondo armonico, organizzando un, meraviglioso, evento, “Al di là del tramonto“, dove i propri soci, hanno messo in campo le loro peculiarità artistiche e professionali, regalando ai numerosi presenti,  della buona musica, accompagnata, da versi poetici, assaporando prodotti caseari realizzati sul momento, rimarcando i vecchi sapori del passato.

Per i più sportivi e i più piccoli, si è svolto, nel pomeriggio, un torneo di tennis da tavolo, dove l’Associazione “Italiabile onlus”, tramite il proprio Presidente, ha messo a disposizione la sua esperienza, dimostrando che lo sport può essere svolto da tutti, indistintamente dalle loro condizioni fisiche e sociali.

Questo evento ha dimostrato che dietro a persone con disabilità, ci sono, prima di tutto uomini e donne che, nonostante, le difficoltà, amano mettersi in gioco e, soprattutto, comprovare che oltre i limiti, ci possono essere opportunità,  e che, la disabilità può essere una risorsa e non un limite, senza perdere di vista, il fatto che, ogni essere umano, porta con sé un suo “mondo”, con all’interno vissuti personali, stile di vita, carattere, ecc. Per questo motivo ognuno di noi è unico e speciale, con conseguente diversità. In questo senso si può intendere la diversità come una risorsa, in termini di crescita e arricchimento personale.

Per la realizzazione di questo evento i soci di Disabili Attivi, hanno ringraziato le seguenti Associazioni: Comitato 16 Novembre, Contro le Barriere, DeepGreen, Eidos 72029, Italiabile onlus ed il Gruppo di Taranto della Protezione Civile, che ognuna di esse, ha dato il proprio supporto alle varie attività svolte, inoltre, esprimendo gratitudine nei confronti dei gestori dello stabilimento “Lido San Michele”, per averli messi a disposizione la loro struttura, per svolgere l’evento in oggetto, dell’Azienda Agricola De Filippis di Massafra (TA), che ha offerto gratuitamente il latte utilizzato, per realizzare al momento prodotti caseari, della Nuova Ortopedia Italiana di Taranto e della AF Service (B&B) di Mesagne (BR), che hanno corrisposto un contributo economico a fronte alle spese sopportate per l’organizzazione di questo evento.

L’Associazione “Disabili Attivi”, per il momento, ha la propria sede a Taranto, in Via Bari 10/d e consta al momento di n. 53 soci e si sostiene grazie alle quote sociali dei soci che corrispondono annualmente 10,oo euro; ai contributi che ricevono sia offrendo i propri gadget che, ricevendo donazioni attraverso bonifici bancari presso il loro conto bancario BCC Terra d’Otranto (filiale di Squinzano), la quale è anche patrocinante dell’Associazione, al seguente IBAN: IT75 O084 4580 0500 0000 0968 704.

Per diventare soci ed avere maggiori informazione su questo sodalizio potrete inviare una mail a disabiliattivi@libero.it, inoltre potrete seguirla su https://www.facebook.com/Disabili-Attivi-111478177086150 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *